Domenica 7 novembre, una mattinata a spasso tra storia e natura a Tricase (LE), con l’escursione guidata “A come albero”

Entrano nel vivo gli “itinerari di valorizzazione partecipata” di “IDEE IN CANTIERE” con l’escursione naturalistica di domenica 7 novembre, a partire dal parcheggio del Palazzetto dello Sport di Tricase. Il ritrovo è previsto per le ore 8.45 (alle 9 puntuali iniziamo!). Partiremo dal rudere di quello che doveva essere il primo palazzetto dello sport a Tricase, mai ultimato, oggi divenuto luogo simbolo di una valorizzazione che un gruppo di associazioni e imprese sociali locali stanno immaginando, come un percorso da condividere con tutta la collettività. Dopo l’escursione zero di giugno, che ha avviato l’iniziativa “IDEE IN CANTIERE”, partiamo dalla prima lettera di un immaginario alfabeto di co-progettazione. La A di albero segna anche la prima tappa reale di questo percorso, che non può che essere quella dell’osservazione della natura, dell’esistente da cui partire, ed in specifico in questa prima domenica di novembre, degli alberi. Attraverseremo antiche strade, sentieri e luoghi che conservano tracce importanti di storia, in un’area solcata fin dall’età classica dal passaggio di importanti tratti viari, tra cui la cosiddetta “Via Sallentina”. “Si tratta di una rete viaria che offriva la possibilità di ampie alternative per recarsi da un luogo all’altro della penisola. Gli stessi tracciati sono stati utilizzati sia dai Pellegrini in transito verso Leuca che dalla popolazione locale per gli spostamenti quotidiani” ci illustra Marco Cavalera archeologo che guiderà l’escursione. Ci fermeremo, per un primo momento di divulgazione e conoscenza, a cura di Rita Accogli e Roberto Gennaio, in una stupenda area verde realizzata dall’uomo. “L’Arboreto Francigeno rappresenta una vera e propria Arca di Noè – ci raccontano riguardo il giardino botanico i due esperti  naturalisti - dove moltissime varietà di alberi provenienti da diverse aree geografiche del mondo convivono insieme, grazie all’amore di Giuseppe Pagano”. Apprezzato il caleidoscopio di colori e biodiversità, osserveremo altre aree di interesse naturalistico tra cui bosco Mustazza e un popolamento di querce caducifoglie contiguo. “Questo momento di duplice osservazione ci servirà per immaginare il primo intervento che vogliamo si realizzi attorno al rudere simbolo di IDEE IN CANTIERE”, racconta Daniele Sperti di Terrarossa, tra le realtà promotrici l’iniziativa. - Immaginiamo una rinaturalizzazione di un’area incolta di proprietà comunale, di circa 7 ettari, su cui già insistono formazioni arboree e arbustive interessanti. Si partirà da questi nuclei di vegetazione, provando ad aiutare la natura a riprendere spazio, con piantumazioni che con l’Amministrazione Comunale si potranno fare, anche grazie al progetto di riforestazione avviato dalla Provincia di Lecce. In un momento in cui occorre piantare per tentare di mitigare gli effetti dovuti al disseccamento dell’olivo, ci piacerebbe ampliare le aree a verde collegandole ecologicamente e rendendole anche funzionali ad un utilizzo collettivo. Con la compartecipazione di tutte le parti sociali e le realtà aggregative del luogo, potranno poi seguire progetti di rigenerazione, rifunzionalizzazione ed utilizzo condiviso dell’area, a beneficio dei giovani ma più in generale di tutta la collettività, negli ambiti di agro – ecologia, benessere, arte, economia circolare…”. Vuoi mettere anche tu le tue “IDEE IN CANTIERE”? Allora non perdere l’appuntamento di domenica 7 novembre a Tricase. È necessaria la prenotazione, inviando via Whatsup il proprio nominativo, al 328 782 5181. Iniziativa animata da Marina Serra ETS, Cooperativa Sociale Terrarossa, e le associazioni Archès; Pro Loco Tricase; Tricasèmia, La Culonna, CleanUp Tricase; MTB Tricase; Meditinere; Casa Comi Tina Lambrini e Coppula Tisa ODV; con il patrocinio della Città di Tricase; Media Partner Mondo Radio

EVAI2021

Eh vengo anch’io! X edizione

Sabato 18 e domenica 19 settembre, a Tricase natura, arte, paesaggi, culture, biodiversità e un mare di attività all’aria aperta per tutti. Sabato 18 e domenica 19 settembre, a Tricase, ritorna “Eh vengo anch’io”, la kermesse targata Terrarossa alla sua decima edizione. Un programma integrato per una fruizione del territorio lenta, partecipe, attenta e inclusiva. Ancora una volta, dalla collaborazione di numerosi Enti, associazioni ed aziende del territorio, una proposta strutturata per un turismo responsabile e di comunità Si comincia Sabato 11, alle 15:00, quando, dalla “Chiesa dei diavoli”, in bici o su una carrozza a cavallo, al fianco di un asino, in carrozzella, in una colorata carovana, si partirà per attraversare, riscoprendolo, il paesaggio rurale della “serra del Mito”. A seguire, una mostra mercato d’arte farà da sfondo a laboratori per bambini e adulti, tra asini e terracotte. Una puteca itinerante ospiterà i sapori autentici della comunità locale e di quelle tunisina, nigeriana, polacca e portoghese, per assaporare la ricchezza dell’incontro di tradizioni e diversità. Chiuderà la prima giornata un esilarante spettacolo di circo contemporaneo una SORPRESA per i più piccoli!  Domenica 19 invece protagonista sarà il mare, con una ricca offerta di percorsi esperienziali che avranno come scenario il Porto Museo di Tricase, dalle 8.30, tra snorkeling guidati per famiglie, giri in canoa alle grotte, ma anche il “battezzo del mare” e la subacquea accessibile a inesperti e persone disabili. Appuntamento con i più piccoli sul molo ovest del Porto, dove si svolgerà un laboratorio di lettura dedicato a una speciale Guida sul mare per bambini, edita dal Parco Naturale Otranto-Leuca, che verrà distribuita ai partecipanti. Chiuderà la due giorni un originale aperitivo sul veliero “Portus Veneris” con i sapori della nostra terra e del nostro mare. Si consiglia abbigliamento comodo e borraccia d'acqua personale. Tutte le attività sono gratuite, a posti limitati e a prenotazione obbligatoria al 3207709937 (Anche WhatsApp) Sono a pagamento i servizi di nolo bici, degustazione "salta cena" di sabato 18 e l'aperitivo del pescatore-contadino di domenica 19 settembre. Maggiori info al 3207709937 (Anche WhatsApp) Note Accessibilità: Disponibili su prenotazione biciclette con pedalata assistita; tandem; seggiolini bici bimbo; sedia trekking per disabili motori; attrezzatura subacquea per disabili, degustazioni speciali su richiesta con specifici ingredienti per intolleranti, diversità religiose, vegetariani e vegani.

Programma - Eh vengo anch’io! X edizione

Sabato 18 settembre - Terra

15.00 Ritrovo presso chiesa dei Diavoli

  • Degustazione di benvenuto di miele e frutti minori  
  • Passeggiata lungo i sentieri della Serra del Mito
  • Racconti e dialoghi: Parco della Cittadinanza attiva presso Torre del Sasso 
  • Rientro presso Chiesa dei Diavoli A PARTIRE DALLE ORE 17
  • Mostra mercato d'arte e artigianato
  • Laboratorio per bambini “Asino a chi?” 
  • Laboratorio di ceramiche tradizionali al tornioA PARTIRE DALLE ORE 20
  • Spuntino dei “Sapori Autentici delle Comunità” 
  • 20.00 Spettacolo di Circo Contemporaneo

Domenica 19 settembre - Mare

8.30 Ritrovo a Tricase Porto località “la Rotonda”
  • Escursioni in canoa 
  • Snorkeling guidato  
  • Subacquea accessibile e “Battezzo del Mare” per inesperti 
  • Laboratorio di lettura per bambini e presentazione della guida “Mare” a lettura facilitata 
  • Aperitivo del pescatore -contadino sul Caicco Portus Veneris 

Venerdì 6 agosto a Tricase (LE) – NU GIRU ALLE FICHE – In bici alla scoperta di sapori, paesaggi e biodiversità

  Una mattinata dedicata alla lenta scoperta del gusto e della bellezza del Capo di Leuca tra terra e mare: in bici tra sapori e paesaggi! Scopriremo la biodiversità frutticola salentina, gustando il nostro miele bio e i primi fichi della stagione. Alla fine tuffo rigenerante in una grotta dal celeste incantevole! Con l’espressione “nu giru alle fiche” si intende far rivivere gli anni in cui, in Salento, si era soliti ricordare ai bambini che era ora di fare un giro attorno all’albero di fico per raccogliere i frutti maturi della giornata durante le lunghissime giornate di lavoro, scandite da lavorazioni tipiche della coltivazione del tabacco. 

ph. Francesco Minonne

In bicicletta e durante la mostra si potrà scoprire la biodiversità salentina, gustare i primi fichi della stagione e vivere l’esperienza di immergersi in una grotta dal celeste incantevole. 

ph. Daniele Met

L’evento avrà inizio con il ritrovo alle 8.30 presso il Celacanto a Marina Serra di Tricase, dove sarà allestita una piccola mostra pomologica della biodiversità frutticola del Salento.  Qui il Biologo Naturalista del Parco Otranto- Leuca Franesco Minnone mostrerà una piccola parte di un patrimonio varietale ricchissimo.

ph. Laura Minonne

Dopo una scorta di energia con la degustazione del miele della cooperativa e la presentazione e distribuzione gratuita della guida “Sapori” del SAC Porta d’Oriente, si partirà in bicicletta alla scoperta del territorio costiero e rurale limitrofo.

ph. Daniele Met

Giunti in un frutteto terrazzato sulla costa, si farà una merenda speciale con i primi fichi di stagione.  Di nuovo in sella, verso la Grotta dei Monaci, per un bagno rigenerante in questa speciale cavità carsica accessibile da terra. La luce da est del mattino regala un celeste incantevole al suo interno.   Il percorso è accessibile a tutti, occorre solo essere ben idratati. La sua durata è di 3 ore, incluso degustazione, pause, merenda e tuffo in grotta (è necessario munirsi di costume per il tuffo!). Costo per il ticket è di 8€. È possibile noleggiare la bici su richiesta al prezzo di 7€.    La prenotazione è obbligatoria al: + 39 3207709937.    “Nu giru alle fiche” si inserisce all’interno del programma di fruizione lenta ed inclusiva del Capo di Leuca promosso attraverso “Eh vengo anch’io”, kermesse targata Terrarossa, giunta alla sua decima edizione e in programma per il primo fine settimana di settembre.  

Venerdì 26 marzo 2021 – Tavola rotonda on line sull’agricoltura organica e rigenerativa nel Salento

Risvegli e respiri della terra. Dialoghi su suoli, microrganismi e piante. Venerdì 26 marzo 2021 prenderà avvio alle 17.30 una nuova avventura, con la tavola rotonda sull’agricoltura organica e rigenerativa nel Salento, evento online dal titolo “Risvegli e respiri della terra. Dialoghi sui suoli, microrganismi e piante”. Sarà un altro passo importante verso la creazione del marchio di sostenibilità attraverso una progettualità collettiva con associazioni ed istituzioni. Il Parco “Costa Otranto Santa Maria di Leuca” e l’Agenzia di Sviluppo Locale GAL Capo S. Maria di Leuca, supportati da associazioni e cooperative presenti nel Salento, che rappresentano la ricchezza di questo territorio e che già portano avanti questa nuova filosofia di lavorare la terra in maniera sostenibile, parteciperanno a questa innovativa esperienza anche attraverso un corso che formerà tecnici specializzati (da realizzare appena terminerà l’emergenza dovuta al COVID-19). Alcuni docenti che parteciperanno alla tavola rotonda del 26 marzo terranno poi le lezioni del corso, avendo già dato la disponibilità a collaborare per alimentare questa idea di sviluppo sostenibile. Di concerto con le istituzioni partner, si punterà, al termine del corso di formazione, alla nascita di un gruppo di aziende e cooperative che commercializzeranno i loro prodotti attraverso la creazione di un marchio di sostenibilità locale. Preludio di questo corso sarà un ciclo di seminari online che partiranno dal mese di aprile in cui, ogni relatore della tavola rotonda e le associazioni coinvolte, affronteranno un tema strategico per la nostra agricoltura tra cui, si citano, la riforestazione nelle zone rurali, le popolazioni evolutive, l’utilizzo di microrganismi su vasta scala, le prospettive post xylella. Dopo i saluti di apertura di Nicola Panico, Presidente del Parco Otranto Santa Maria di Leuca, Antonio Ciriolo Presidente dell’Agenzia di Sviluppo Locale GAL Capo di Leuca, Giulio Sparascio di CIA Puglia e Rossella Binetti di Smile Puglia, alla tavola rotonda on line interverranno esperti di altissimo livello. Elisa Decarli: agronomo ed esperta di agricoltura organica e rigenerativa, segue progetti di recupero di zone rurali in aree svantaggiate, promuovendo e stimolando le produzioni locali tipiche dei territori. Massimo Zaccardelli: tra i massimi esperti nell’utilizzo dei microrganismi nelle colture moderne e dirigente di ricerca presso il CREA - Centro di ricerca Orticoltura e Florovivaismo. Salvatore Ceccarelli: agronomo, consulente di Biodiversity International e Professore associato dell’Università di Perugia, esperto in miglioramento genetico evolutivo, la cui missione è riportare il controllo dei semi nelle mani degli agricoltori. Matteo Mancini: coordinatore tecnico di Deafal ed esperto di livello internazionale in progetti agricoli e forestali. Jackson Kanai, agronomo che aggiornerà sull’esistenza in Kenya di una idea di agricoltura rigenerativa. Modera Francesco Minonne, biologo, esperto di biodiversità agraria e conservazione della natura per il Comitato Esecutivo del Parco Otranto Santa Maria di Leuca. L’evento sarà su zoom ed accessibile a tutti. Per partecipare: https://zoom.us/j/92502076678?pwd=Ty9jVktVUjlBZDdsemdDakFVdnBNQT09 pass code: 106941  

Eh vengo anch’io! 2020 – 9^ Ed. | Il programma

Tra terra e mare, sabato 12 e domenica 13 settembre a Tricase, torna Eh vengo anch'io! Programma integrato per una fruizione del territorio lenta, partecipe, attenta e accessibile a tutti.   Alla sua nona edizione, la kermesse targata Terrarossa è una proposta di turismo lento ed inclusivo, per ospiti e abitanti di queste lande, animato da enti, associazioni, asini, pirati ed artisti.   Il programma:   Sabato il ritrovo presso Chiesa dei diavoli, è previsto alle ore 17. Una degustazione del miele della cooperativa, aprirà la Mostra fotografica multimediale “Natura e paesaggi” a cura di Maurizio Biasco e Costantino De Giuseppe. Seguirà la presentazione di una speciale guida turistica accessibile del SAC Porta d'Oriente, a lettura facilitata. Alle ore 17.30 partiremo nella colorata carovana per un breve trekking con l'asino degli amici di Masseria Nonno Tore, verso l'Unico biotopo Bosco delle Vallonee. Ad attendere bambini e adulti la liberazione di animali selvatici curati dal CRAS di Calimera. Gli conosceremo meglio con la faunista del Centro, Simona Potenza. A seguire, un'escursione guidata dal biologo naturalista del Parco Otranto-Leuca, Francesco Minonne, consentirà di conoscere meglio gli habitat dei boschi e le curiosità botaniche e storico-culturali relative alle querce Vallonee. Sarà possibile utilizzare tra i sentieri la sedia trekking per disabili motori, acquistata dal Parco nell'ambito del “Piano di Attuazione Provinciale per l’Ambiente”. Saranno con noi gli amici delle associazioni “Mollare mai” e “D.A.I. Reagiamo Onlus”. La variegata carovana farà poi ritorno all'imbrunire presso la Chiesa dei Diavoli, dove dalle ore 21 le massaie della “Puteca itinerante dei sapori autentici di comunità” ci delizieranno con una colorata degustazione salta cena. A chiudere la prima giornata un fantastico spettacolo di giocoleria e fuoco.   Domenica sarà la volta del mare! Dalle ore 16, al molo ovest del Porto Museo di Tricase sarà possibile visitare il Cisternone, una struttura risalente ai primi del 900, da poco scoperta e ristrutturata dal Comune di Tricase. È qui che gli Amici di Magna Grecia Mare presenteranno e distribuiranno ai fruitori il Vademecum per un'ospitalità accessibile del Porto Museo. A seguire, condizioni meteo e mare permettendo, potremo partecipare ad una uscita in barca a vela latina del Museo delle imbarcazioni tradizionali o, in alternativa, ad attività di conoscenza della piccola pesca e le arti marinaresche. Saranno garantiti servizi all'accessibilità e alla mobilità, per consentire il raggiungimento e la fruizione dell'evento anche a persone con speciali esigenze. Tutte le attività sono a prenotazione obbligatoria al 320 7709937.

La strada dei semi | Speciale Baby trekking & Discovery | Sabato 26 luglio – Acquaviva Marittima di Diso (LE)

Torna "la strada dei semi" un itinerario alla scoperta della biodiversità agraria e dei paesaggi naturali del Parco regionale Otranto-Leuca. L'edizione speciale bimbi, per tutta la famiglia, farà tappa in "Località Acquaviva" di Marittima di Diso, domenica 26 luglio dalle ore 17.30. Dopo una merenda ai "frutti minori" partiremo in passeggiata e i piccoli esploratori porranno scoprire uno dei tratti più suggestivi del paesaggio costiero e alcuni dei frutti antichi del Salento, accompagnati da Francesco Minonne, biologo naturalista dell'Ente Parco. Attività gratuita | PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA AL 320 7709937 DIFFICOLTÀ: 👨‍👩‍👧‍👧 facile, adatto a bambini accompagnati. RITROVO: 📌  Area giochi attrezzata e sosta camper sulla strada "Tratturo Marina della'Aia" ( 39°59'34.4"N 18°24'41.7"E ) 📆 Domenica 26 luglio, 🕕h.17.30 puntualissimi EQUIPAGGIAMENTO: 👟 scarpe da ginnastica, borraccia con acqua fresca e copricapo. Attività svolta nel rispetto delle prescrizioni relative al contenimento del Covid-19

Su questi scogli nessuno è straniero | Domenica 12 luglio h.21 | Arenile del Porto Museo di Tricase

In un momento storico connotato in tutto il mondo da una forte critica sociale riguardo l'integrazione e i diritti delle minoranze, pensiamo necessario interrogarci su vecchi e nuovi razzismi e sulla nostra capacità di essere comunità ospitante. Ma riteniamo altrettanto giusto doverlo fare con i diretti interessati: i migranti e le migranti di questa terra, troppo spesso anonime presenze, tagliate fuori dal dibattito sociale o incluse solo nelle dinamiche assistenzialiste-speculative. Per fare questo proponiamo un incontro di dialogo e convitto con le comunità migranti del Capo di Leuca. Lo scenario scelto è quello di Tricase Porto, approdo e partenza di speranze, grotta e mare aperto. Perché si pensi a una comunità reale. Che sia una sola, dove nessuno debba sentirsi straniero.
Promuovono l'iniziativa Associazione culturale "QualcosAltro"Terrarossa Cooperativa SocialeTre GiriditèAssociazione Magna Grecia Mare e Arci Lecce, con il patrocinio del Comune di Tricase.
Trascorreremo insieme una serata di convivialità e confronto. Chiediamo a quanti intendono prenderne parte di dotarsi di mascherina e di aiutarci rispettando le precauzioni e il distanziamento previsti in occasioni di pubbliche manifestazioni all'aperto.

Campus dei folletti 2020 – prima settimana di avventure con Terrarossa

Terminata la prima settimana del Campus dei Folletti 2020 e siamo solo all'inizio dell'avventura: questa settimana giocheremo ancora tanto tra il bosco, i giardini e la Community Library del Comune di Tiggiano!   Non mancherà un focus sulla biodiversità coltivata e spontanea, con la realizzazione dei semenzali per l'orto invernale  e tante tantissime altre sorprese!   Per i folletti che non abbiamo potuto accogliere nel primo ciclo abbiamo previsto due settimane nel secondo turno del Campus, a partire da lunedì 29 giugno. Folletti del Capo di Leuca, spargete la voce ne vivremo ancora delle belle! #Campusdeifolletti2020

Campus dei folletti 2020

Tantissimi i folletti quest'anno a Tiggiano, per il Campus organizzato da Terrarossa e l'Amministrazione comunale. Ci avete sommerso di richieste di iscrizioni ma per la tipologia di attività prevista e per consentire a tutti di osservare scrupolosamente  gli accorgimenti richiesti dai protocolli Covid, abbiamo dovuto dare lo stop alle telefonate! Stiamo cercando di organizzare il prolungamento del Campus dando la priorità a chi non ha partecipato alle prime due settimane, restate sintonizzati sulla nostra Pagina FaceBook per saperne di più!